Friggitrice ad aria, come scegliere quella giusta?

27.10.21

La friggitrice ad aria è un’ottima scelta per una cucina sana e gustosa, ma ci sono alcune considerazioni da fare per scegliere il prodotto più adatto.

La friggitrice ad aria è un elettrodomestico per la cucina innovativo e sempre più popolare, apprezzato soprattutto per due aspetti: la possibilità di cucinare con meno grassi e la sua versatilità. Facciamo quindi una premessa per comprendere meglio come funziona la friggitrice ad aria e come sceglierla.

Dal punto di vista del funzionamento è più simile ad un tradizionale forno ventilato che ad una vera friggitrice, in quanto agisce con un getto molto rapido e potente d’aria ad alta temperatura, che permette di cuocere il cibo rendendolo croccante in superficie e morbido all’interno. È grazie a questa sua caratteristica che viene definita “friggitrice”, poiché permette di dare ai cibi una consistenza e un aspetto molto simili a quelli dei fritti, nonostante le pietanze non vengano di fatto immerse nell’olio come nella frittura tradizionale. Proprio per questa ragione la friggitrice ad aria è la soluzione ideale per chi predilige una cucina sana e povera di grassi, ma non vuole rinunciare di tanto in tanto al gusto di una frittura fragrante.

Allo stesso tempo, in virtù del suo funzionamento ad aria calda, la Air Fryer è molto più versatile di una friggitrice tradizionale, in quanto permette di realizzare una molteplicità di preparazioni diverse. Alcuni modelli in commercio, ad esempio, possono friggere ad aria, arrostire, disidratare, grigliare e tostare. Si tratta in pratica di un elettrodomestico multifunzione che in alcuni specifici casi, ad esempio in una piccola cucina dove non c’è spazio per un forno, può a tutti gli effetti svolgere le funzioni di più elettrodomestici.

Ci sono buone ragioni, dunque, per optare per l’acquisto di una friggitrice ad aria ma, in base all’uso che si intende farne, ci sono diversi aspetti da prendere in considerazione per non sbagliare comprando un oggetto inutile o poco adatto alle proprie esigenze. Vediamo insieme le caratteristiche da prendere in esame per capire quale friggitrice ad aria vale la pena di acquistare.

Friggere ad aria

Capacità e dimensioni

Per quanto riguarda la capacità, 3,5 litri sono da considerare lo standard, che va bene per circa 4 persone. Esistono anche capacità inferiori e superiori, ma è bene considerare che la capacità espressa in litri può ingannare un po’ visto che per avere un risultato ottimale con la friggitrice ad aria calda è meglio non riempire completamente il cestello ma lasciare il cibo il più possibile su un solo livello. Meglio quindi considerare anche l’ampiezza del cestello in base alla quantità di cibo che si vuole preparare. Le friggitrici considerate piccole possono cuocere fino a 500/600 gr di alimenti, quelle medie si aggirano intorno a 1 Kg, mentre le più grandi arrivano a più di 1,4 kg. Come scegliere la dimensione? Non conviene considerare solo quanto cibo vuoi preparare ma anche quando. Se pensi di usare la friggitrice spesso, probabilmente la terrai sul ripiano della cucina, quindi devi acquistare un modello delle dimensioni adeguate allo spazio che hai. Se la utilizzerai solo ogni tanto, probabilmente vorrai riporla all’interno di un mobile e anche in questo caso le dimensioni faranno la differenza.

Funzioni e programmi

Come abbiamo detto, diverse friggitrici in commercio sono multifunzione e possono friggere con l’aria calda, tostare, arrostire e persino disidratare. Tu come utilizzerai la tua Air Fryer? La acquisti per friggere le patatine di tanto in tanto o intendi usarla quotidianamente per le più svariate preparazioni? Qualcuno la utilizza al posto del forno, sfruttando al massimo la sua versatilità. In casi come questo, vale la pena di investire un po’ di più per un modello multifunzione ben equipaggiato con diversi accessori, potenza e dimensioni adeguate, altrimenti puoi prendere in considerazione un modello compatto e con poche semplici funzioni per un utilizzo rapido e intuitivo. Anche la varietà di programmi e la regolazione delle temperature gioca un ruolo fondamentale in base all’uso che farai della tua friggitrice: se la userai per poche tipologie di cibi o preparazioni, sarà più pratica una friggitrice con programmi preimpostati, mentre se vuoi farne un uso più professionale e creativo avrai bisogno di regolare autonomamente temperatura e durata della cottura, oppure acquistare una friggitrice top di gamma con molti programmi preimpostati.

Consumi

I consumi sono un aspetto da tenere in considerazione quando si valuta quale friggitrice ad aria scegliere, ma anche se vale la pena di acquistarne una. Non dimentichiamo infatti che, funzionando con un getto d’aria calda ad alta potenza e alta velocità, la friggitrice ad aria non è tra gli elettrodomestici con i consumi più bassi. Di solito le friggitrici ad aria si aggirano tra i 1500 e i 2000 Watt: ti consigliamo di controllare sempre questo valore tra le specifiche tecniche, in modo da acquistare un modello consono all’uso che ne farai nella tua vita quotidiana.

Friggitrice ad aria

Pulizia

In generale la friggitrice ad aria, rispetto alla friggitrice tradizionale, ha il vantaggio di essere molto più facile da pulire, anche grazie al minor impiego di grassi che richiede. Tuttavia, ancora una volta sono le abitudini di utilizzo a determinare la scelta di un modello rispetto all’altro anche quando si considera la facilità di pulizia. Per un uso frequente e quindi una maggior velocità nelle operazioni di pulizia, si consiglia una friggitrice con cestello e superfici che entrano in contatto col cibo in materiale antiaderente, facilmente lavabile con un panno in microfibra umidificato . Tra l’altro non occorre gettare via l’olio esausto, quindi è più pratica di una normale friggitrice, oltre che più ecologica.

Sicurezza

L’aspetto dei materiali della friggitrice ad aria, di cui abbiamo appena parlato a proposito di pulizia, si collega anche al tema della sicurezza. La qualità dei materiali di realizzazione della friggitrice ad aria, infatti, è molto importante per garantire un utilizzo sicuro per la salute. Uno dei migliori materiali per friggere è l’acciaio inox, ottimo per la camera di cottura ma meno pratico dal punto di vista della pulizia. Quando invece il rivestimento è in pratico materiale antiaderente, bisogna fare attenzione che sia privo di BPA e PFOA che sono potenzialmente cancerogeni. Le friggitrici ad aria di G3FERRARI hanno queste caratteristiche, quindi sono completamente sicure. Inoltre, sempre rispetto alla sicurezza, è bene valutare che siano presenti nel tuo elettrodomestico la funzione di autospegnimento e gli esterni cool touch.

Ricette per friggitrice ad aria

Ultimo aspetto, forse meno importante ma sempre gradito, è la presenza di un libro di ricette nella confezione. Le migliori friggitrici ad aria di solito sono accompagnate infatti da un ricettario, per permettere agli utilizzatori di sfruttare al meglio tutte le potenzialità di questo elettrodomestico così innovativo ma ancora poco conosciuto. Sono davvero tante le pietanze che si possono cucinare con la Air Fryer e sarebbe un peccato acquistare un modello tra i più avanzati per poi usarlo solo per friggere le patatine surgelate! Anche le ricette più tradizionali possono essere realizzate con ottimi risultati se sai come usare la friggitrice ad aria. Qualche esempio? Dai un’occhiata qui.

Ci auguriamo che questo articolo sia stato utile per comprendere meglio tutti gli aspetti che riguardano il funzionamento e l’utilizzo di questo piccolo elettrodomestico, così prezioso per chi vuole rendere più sana la propria alimentazione, e per aiutarti a scegliere la friggitrice ad aria in modo più consapevole. Lo abbiamo spiegato ampiamente ma non ci stancheremo di ripeterlo: la miglior friggitrice ad aria non è per forza quella più costosa o più accessoriata, ma quella più adatta all’uso che ne fai.

Richiedi informazioni
Per richiedere informazioni compila il modulo seguente. Verrai contattato al più presto.
Ti invitiamo a leggere l'Informativa Privacy.